expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass' >

martedì 31 luglio 2018

COLLANA SANGUE DI MEDUSA


Ciao cari amici, ecco la collana per la quale avevo chiesto il vostro parere. Come vedete alla fine ho scelto i serpenti, perché sono parte del contesto del mito, ma ritengo validissime le osservazioni sul fatto che rubino un po' la scena al volto.Il mito racconta che Medusa fosse una fanciulla meravigliosa, dai capelli fluenti e splendidi, sacerdotessa di Atena nel suo tempio. Purtroppo, malgrado fosse consacrata ad una delle dee vergini dell'Olimpo, ella cedette alla passione di Poseidone e compì il sacrilegio massimo: si unì al dio di fronte alla statua della dea, che quando la vide la trasformò in un orrido mostro, mentre era ancora unita al dio le compagne videro le ciocche dei suoi capelli, sparse sul pavimento, trasformarsi in orridi serpenti. Da allora chiunque la vedesse si trasformava in pietra. Arrivò Perseo che riuscì ad ucciderla decapitandola. Dal suo sangue, che finì in mare, nacque il corallo, da qui la mia idea per la collana, e dal suo corpo decapitato nacque Pegaso, il destriero alato figlio di Poseidone. Si dice anche che una goccia del suo sangue fosse il veleno più potente, mentre che due gocce avessero il potere di curare chiunque da qualsiasi malattia o avvelenamento. Ho usato corallo bambù rosso di vari calibri, (le perle più grandi misurano bene 11 mm), e spaziatori che ricordano le lavorazioni dei gioielli ellenici. Il centrale è un bellissimo fregio con la testa di Medusa e i serpenti, guardate lo stupore attonito del suo volto... bellissimo, immagino che fosse stata questa la sua espressione quando Perseo le tagliò la testa.
Ditemi che cosa ne pensate!!!!
















martedì 24 luglio 2018

COLLANA DI AGATA TIBETANA

Ho fatto questa collana un'anno fa su richiesta di una persona collegata alla terra e non a caso l'agata è una pietra legata alla terra. È una pietra che riequilibra le energie sottili e che protegge, fornisce coraggio e aumenta la creatività di studenti e artisti. Quindi, se vi trovate in situazioni in cui è fondamentale lottare con costanza, calma e determinazione per ottenere un obiettivo, l’agata è la pietra giusta. La forza energetica di questa pietra aiuta, inoltre, nei problemi legati al perdono e in tutti i casi in cui regnano amarezza e disperazione: in questo modo, migliora le relazioni d’amore e sociali, oltre che familiari. Da un punto di vista fisico, l’agata aumenta la velocità nelle maratone e in atletica. Ha inoltre effetti positivi sui polmoni, sui vasi sanguigni, sul sistema linfatico, sulla digestione e sul appetito. È possibile utilizzare l’energia della pietra se ci si sente sotto pressione e troppo oberati di doveri. Per ciò che riguarda i quattro elementi naturali, l’agata è legata alla terra. Essendo questa pietra tibetana, non solo un prodotto della terra, ma anche un'artefatto, nel senso che è stata lavorata in maniera speciale dalle mani dell'uomo, essa amplifica molto la sua influenza sulla creatività.
 Ogni cosa che viene dal Tibet, sia una pianta o un gioiello, possiede una forza spirituale senza pari.







lunedì 25 giugno 2018

Witchcraft mini book collana


Tremate, tremate, le streghe sono tornate... Ecco na nuova creazione, iniziata mesi fa ma finita solo sabato. Un delizioso mini libro racchiuso in una scatolina gioiello, non apribile, che ho abbellito con gufetto e fiorellini e a lato della chiusura con scopina e cappello da strega. Questo libricino in miniatura non è sfogliabile ed è stato fatto da una bravissima artigiana americana, che usa carta di veri libri d'epoca per le sue creazioni. Troppo bello per tenerlo in un cassetto, adoro i libri sulle streghe e le miniature, ho quindi deciso di farne un ciondolo da cm 4 x 4, se sfogliate le foto potete vederlo indossato. Non è replicabile, spero che vi piaccia.










domenica 2 luglio 2017

PARURE VITE ROSSA

La storia di questa creazione è stata strana fin dall'inizio...
Io amo le pietre luccicanti, trasparenti, meglio ancora iridescenti, quindi è molto strano che mi piaccia tanto il diaspro, e invece... mi piace moltissimo, sarà per quel suo essere così solido, semplice e senza pretese, quasi un materiale povero, che mi sta molto simpatico. Non è una pietra pretenziosa che ha bisogna di montature che stiano al pari con la sua bellezza, lui è semplice, basta pochissimo per valorizzarlo.
Lo immagino come un uomo che ama lavorare duramente, onesto e affidabile, di poche parole, ma che grazie ai suoi sacrifici sa far stare bene le persone che si fidano di lui, un uomo che sa usare le mani per creare cose utili.
 Poi io non amo molto il rosso, altra scelta strana quindi, ma tutti quelli che hanno visto finora questa collana, due delle quali anche loro non amano il rosso, mi hanno però detto che questo colore è bellissimo.
 Altra stranezza quando ho pubblicato le foto non avevo ancora intenzione di montarlo, ma quando un'amica dall'occhio lungo lo ha visto in una foto mi ha subito contattata per chiedermi di montarlo per lei.
 E per finire io volevo fare un girocollo, ma la cliente voleva una collana lunga, quindi ho dovuto inventarmi un montaggio diverso per allungare la collana... quindi come capirete, è davvero un piccolo miracolo se è venuta alla luce questa parure, della quale però vado orgogliosa, perché secondo me è diventata davvero bella.








COLLANA MOONLIGHT

Questa collana mi è particolarmente cara, perché l'amica che me l'ha chiesta è entrata perfettamente in sintonia con me durante il processo creativo. Dobbiamo a lei l'idea dei tre dischi solo da una parte, io sono per le cose simmetriche, e dobbiamo a lei la scelta dell'opalite, che io associo alla luna e anche lei. Infatti quando le ho proposto di usare i piccoli volti di luna nel montaggio lei ne è stata subito entusiasta, perché incarnavano perfettamente l'idea che volevamo esprimere. Il processo creativo di questa collana è stato lungo: cinque tentativi prima di poterla vedere, ma alla fine le acque torbide dell'incertezza si sono fatte chiare e splendenti ed è emersa lei, tutto grazie alla mia amica che mi ha guidata passo passo costruendo la sua idea, una perla alla volta. Credo che sia questo il valore aggiunto di una creazione confezionata su misura da una creativa: la possibilità di vedere un'idea intangibile acquistare forma e materia, diventare un oggetto tangibile, quasi un atto alchemico. Quando si acquista un oggetto industriale, anche se bellissimo, di solito viene prima l'oggetto e poi l'emozione che proviamo nel vederlo, mentre in questo caso è stata l'emozione e l'idea il motore che ha generato questo oggetto.







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...